Storia

L’avventura imprenditoriale di La Pagoda inizia nel 1974, quando tre soci decisero di mettere a frutto le rispettive esperienze artigianali e commerciali – maturate presso le principali botteghe del territorio – intraprendendo un proprio percorso nel mondo dell’argenteria.
La profonda conoscenza dell’antica tradizione manifatturiera veneta e una particolare predisposizione nel cogliere le tendenze del momento permise loro di creare uno stile che ben presto venne apprezzato da una clientela esigente.
Ogni prodotto serba infatti in sè un meticoloso lavoro perfettamente orchestrato. Espressione di una progettazione particolareggiata, di un controllo accurato di tutte le fasi di lavorazione e dell’abilità manuale di un gruppo di artigiani che hanno iniziato e maturato la loro carriera in azienda.
Verso la metà degli anni Novanta, La Pagoda intraprese un nuovo corso quando l’intera proprietà venne rilevata da uno dei tre soci fondatori, Ada Gnoato. Da quel momento, al timone dell’azienda, la affiancarono il marito Antonio Loro e i figli Gianni e Primo, quest’ultimi rispettivamente anche responsabili delle fasi di sviluppo progetti e produzione e dell’area commerciale e marketing.
A seguito di questa nuova organizzazione, l’azienda potè affinare sia l’organizzazione produttiva, che crebbe tecnologicamente pur mantenendo inalterate le caratteristiche artigianali, sia la rete disftributiva che si ampliò fino a far divenire La Pagoda un marchio conosciuto ed apprezzato in Italia e all’estero.